Chi siamo.

Da dove veniamo.

La storia di Angeloni ha origine a metà degli anni ’30: Augusto Angeloni inizia l’attività di fabbro ferraio, i suoi figli Ermanno, Domenico e Antonio avrebbero intenzione di iniziare un’attività di fabbri per riparazioni mezzi agricoli ma nel frattempo scoppia la Seconda Guerra Mondiale e questa, malauguratamente, li porta lontano.

Ermanno, deportato in Germania, viene  impiegato in officine che producono armi. Nella tragedia riesce a trasformare un problema in opportunità e affina la sua tecnica. Domenico viene mandato dall’altra parte del mondo, in Russia, ed al ritorno in Italia farà parte dei soli 6 partigiani attivi della zona di Montecarotto e dintorni. Antonio ancora piccolo, rimane in paese aiutando la madre a sopravvivere, dandosi da fare come nel dna della famiglia Angeloni.

Nel 1945 al rientro dalla Germania Ermanno riesce a portare con sé degli utensili per il tornio e punte per forare: da qui prende il via l’attività della famiglia di Riparazione di Macchinari Agricoli. I tre fratelli si trasferiscono a Cingoli (MC), ritenendo quella zona più ricca e con più opportunità, ma dopo 3 anni decisero di rientrare a Montecarotto dove oggi ha sede l’Azienda di famiglia.

Dapprima denominata Ermanno Angeloni & F.lli, si occupava di riparazioni di attrezzi agricoli, specializzandosi sulle riparazioni di trebbiatrici. Nel tempo passano dalla riparazione alla produzione, prima di Imboccatori di grano per trebbiatrici, poi Scale della Paglia e Scale della Pula, l’officina offriva inoltre applicazioni sulle trebbiatrici; operando nella realtà locale marchigiana, dove l’attività agricola prevalente era legata anche alla viticoltura: implementarono via via la produzione con trinciaforaggi, torchi, pigiatrici per uva e rimorchi agricoli.

Nel 1977 l’ulteriore trasformazione in Angeloni snc: in quel periodo il mercato agricolo era in mutamento e le trebbiatrici venivano sostituite con le mietitrebbiatrici che mal si adattavano a lavorare in terreni scomodi come le nostre colline, così primi sul mercato produssero dei componenti (freni a disco e autolivellamenti idraulici) per ottimizzare il livellamento delle mietitrebbiatrici sulle pendenze.

Negli anni seguenti una nuova generazione entra in azienda dando un’impronta dinamica alla stessa, definendo la sua vocazione di azienda produttrice di attrezzature per la lavorazione e raffinazione del terreno che via via ha determinato il successo e l’affermazione dell’Azienda Angeloni. Con entusiasmo il nuovo entrato Pierduilio Angeloni, ancora oggi presidente della ditta, avvalendosi della decennale esperienza tecnica di Antonio inizia la conquista di nuovi mercati extraregionali fino a coprire negli anni tutto il mercato italiano.

Nel 1994 venne ampliato l’attuale stabilimento e trasformata la ditta in Angeloni srl, la gamma di attrezzature negli anni si evolve e si arricchisce della movimentazione (caricatori frontali, apripista e sollevatori anteriori) e della viabilità invernale (lame da neve e spargisale).

L’azienda Angeloni si è distinta ed affermata per la capacità di adattarsi alla continua richiesta di meccanizzazione del settore. La competenza tecnica di Fausto Angeloni, l’altro attuale socio, ha permesso negli ultimi anni di sviluppare innovative tecniche di progettazione unite ad un accuratezza di tipo artigianale tanto che l’Angeloni srl ha ricevuto il prestigioso riconoscimento per la Novità tecnica 2008 con il Coltivatore Polivalente, macchina innovativa per l’Agricoltura Blu.

Tre generazioni della famiglia hanno contribuito all’affermazione del prodotto Angeloni nel mercato italiano ed ora si ritrovano fianco a fianco per soddisfare, con esperienza e spirito d’innovazione, le esigenze dei mercati agricoli italiani ed esteri. I nostri obbiettivi raggiunti e perseguiti sono la produzione di macchine sempre più affidabili e tecnicamente rispondenti ai vari tipi di terreno ed alle nuove esigenze dell’agricoltura; per questo il nostro ufficio tecnico e le nostre prove su campo si stanno concentrando sullo sviluppo di macchine per l’Agricoltura Blu, biologica e biodinamica.